il mare che stavate cercando

Le spiagge di Barbat, Banjol e Dolin

Pudarica
La spiaggia di Pudarica vera e propria si trova sulla punta sud occidentale di Rab. A un paio di chilometri dal porticciolo di Misnjak c’è un bivio che porta ad una piccola piazza circolare, dove vedrete un beach bar che serve panini e qualche piatto caldo e un un disco pub aperto fino a tarda notte. Qui la strada finisce: a sinistra del piccolo molo la costa è rocciosa e impraticabile, a destra c’è una spiaggia di sabbia fine abbastanza ampia, ideale per le famiglie con bambini e quindi spesso affollata.
Spiaggia Pudarica © P.L. PaoliniQuesta è la spiaggia di Pudarica propriamente detta; in realtà tutto il litorale, che da qui arriva fino alle prime case del centro abitato di Barbat, è costellato di piccole e meravigliose insenature sabbiose. In questo punto dell’isola, spesso spazzato dai venti, la vegetazione è bassa, costituita da arbusti ed erbe aromatiche; ciò nonostante non si arriva a vedere le spiagge dalla strada asfaltata, né ci sono cartelli ad indicarle. Chi non conosce la zona può fermarsi dove vede un gruppo di auto parcheggiate e camminare in direzione del mare: diversi sentieri portano in pochi minuti al punto in cui si abbraccia con lo sguardo la costa e le numerose calette di sabbia, circondate da costoni di roccia calcarea.
Il mare ha colori che virano dal turchese al verde smeraldo e il fondale, misto di rocce e sabbia a grana grossolana, assicura una straordinaria limpidezza dell’acqua. Di fronte c’è l’isolotto disabitato di Dolin, che si allunga parallelo alla costa e delimita un braccio di mare, il canale di Barbat, di solito calmo e protetto e appena mosso dalla corrente che sale da sud nel tardo pomeriggio.
Fatta eccezione per la spiaggia pubblica di Pudarica, tutte le altre calette sono frequentate più da naturisti che da bagnanti in costume.

Spiagge di Barbat e Banjol
Negli abitati di Barbat e Banjol ci sono molti punti di accesso al mare ma le spiagge vere e proprie sono poche: tante invece le possibilità di ormeggiare barche e gommoni, visto che questo tratto di litorale è pieno di piccoli moli. Tutta la fascia costiera è densamente edificata; di tanto in tanto c’è qualche fazzoletto di sabbia, separato dalle abitazioni solo da una stretta stradina, e quindi utile per fare un tuffo al mattino presto ma decisamente poco attraente per passarci l’intera giornata. Nelle immediate vicinanze  del porto di Rab, protetta alle spalle da una fitta pineta c’è una stretta spiaggia di sabbia, ad uso esclusivo degli ospiti del campeggio Padova III.

L’isola Dolin
A Dolin non ci sono spiagge. Ci si può solo sostare in barca in qualche minuscola e soleggiata caletta.

Print Friendly, PDF & Email