il mare che stavate cercando

Informazioni generali

Per entrare in Croazia è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio ma fate attenzione che l’eventuale timbro di proroga di validità sia ben leggibile. Le norme doganali sono quelle dei paesi della Comunità Europea.  E’ possibile portare con sè animali domestici, purché muniti di regolare certificazione veterinaria e, nel caso di cani e gatti, di microchip.
Vi ricordiamo che dal 1 luglio 2013, la Croazia è diventata il 28esimo Stato membro della Comunità Europea: i controlli dei documenti alla frontiera Slovenia / Croazia rimarranno in vigore ma le procedure dovrebbero essere più veloci.

Per usufruire dell’assistenza sanitaria fino al 30/6/2013 era necessario richiedere alla propria Azienda Sanitaria Locale (ASL) il rilascio del modello 111 con il quale si aveva diritto  alle prestazioni sanitarie d’urgenza gratuitamente, salvo il pagamento di eventuali ticket previsti dalle normative croate ma dal 1/7/2013 i cittadini italiani possono utilizzare i servizi sanitari croati in base alla Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) o al suo certificato sostitutivo provvisorio.

Chi viaggia con la propria auto deve avere un documento assicurativo internazionale (carta verde), oltre alla patente di guida italiana e al libretto di circolazione. A Rab c’è un solo distributore di carburante (benzina e diesel), che si trova nella zona di Barbat. (In tutta la Croazia i distributori di GPL sono abbastanza frequenti specie nelle vicinanze delle città e lungo le autostrade mentre non ci sono distributori per il metano tranne che a Zagabria). Il costo dei carburanti è inferiore a quello italiano: Benzina  1,35€/l ; gasolio 1,20€/l.  Attenzione a rispettare i limiti di velocità, che nei centri abitati sono fissati a 50 km/h; è facile incappare nelle pattuglie di polizia con autovelox, spesso presenti sulla strada principale che attraversa l’isola.

La moneta è la Kuna, divisa in 100 lipe (1€ corrisponde a circa 7,50 kune). La valuta straniera si cambia negli uffici postali, nelle banche e nei numerosi cambiavalute autorizzati, ma si può prelevare contante direttamente dagli sportelli bancomat.  Fate attenzione che le quotazioni che vedete spesso esposte davanti ai cambiavalute si riferiscono al cambio da Kune ad Euro; per il cambio da Euro a Kune calcolate almeno un 5% in meno.  La gran parte degli esercizi commerciali accettano pagamenti anche in euro. Le carte di credito sono accettate da hotel, ristoranti e negozi,  ma gli appartamenti affittati direttamente da privati si pagano quasi esclusivamente in contanti.

I negozi sono aperti nei giorni feriali dalle 8:00 alle 20:00 e quasi tutti aprono anche la mattina dei giorni festivi. Nei giorni di maggiore afflusso turistico molti negozi rispettano un orario più lungo. Gli uffici pubblici sono aperti dalle 8:00 alle 16:00.

La tensione elettrica e 220V 50Hz e le prese sono spesso del tipo schuko; per le spine a tre pin è meglio portare un adattatore.

Tutta l’isola di Rab è ben coperta dalla rete di telefonia mobile  GSM. La rete è compatibile con i cellulari dual band usati in Italia. L’utilizzo in roaming del cellulare italiano è abbastanza costoso, salvo per chi ha particolari offerte del proprio operatore;   se c’è necessità di far largo uso del telefono è più conveniente comprare una sim croata oppure utilizzare i telefoni pubblici a scheda. Le schede si comprano all’ufficio postale e nei supermercati.
Ci sono alcuni internet point nel centro di Rab; il costo del collegamento è di circa 30 kune/ora.  Chi ha bisogno di  collegarsi a internet frequentemente può acquistare una sim dati UMTS ricaricabile.  Con la  carta Vipme Tourist 4G SIM al costo di 10€ per una settimana si ha traffico internet illimitato e 100 minuti/sms verso numeri Croati. Anche T Croazia ha una offerta simile al costo di 11€.  A Rab la sim e le ricariche si possono acquistare nel negozio di telefonia nei pressi dalla rotonda all’ingresso del paese ed anche in diversi supermercati. La copertura 3G/4G  è buona in praticamente tutta l’isola.  Diversi alberghi e qualche casa privata offrono, tra gli optional a pagamento, l’accesso WiFi alla rete. Chi è in barca, ormeggiato nei due marina dell’isola,  per collegarsi   può approfittare degli hot-spot a disposizione dei diportisti.

A Rab la criminalità è praticamente assente, ciò nonostante non è opportuno lasciare oggetti di valore in vista dentro l’automobile oppure incustoditi sulla spiaggia.

Print Friendly